3. strumenti utilizzati e basi dati di riferimento — arpa piemonte

Questo sito utilizza cookie tecnici, cookie analytics e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Maggiori informazioni X. La Regione Piemonte aggiorna periodicamente - sulla base della metodologia INEMAR - l'Inventario regionale, effettuando l'analisi dei requisiti e delle informazioni necessarie per la stima delle emissioni totali annuali di macro e microinquinanti.

La prima versione dell' Inventario Regionale risale all'anno ; sono disponibili gli aggiornamenti per gli anniee La figura 1 rappresenta in modo sintetico il contributo percentuale alle emissioni dei principali inquinanti da parte dei differenti comparti emissivi.

Fonte: Regione Piemonte. Elaborazione: Arpa Piemonte. Per tale motivo le emissioni regionali annuali di NOx e di PM10 sono state ripartite mensilmente sulla base di profili di modulazione temporale. K: migliaia Fonte: Regione Piemonte. Per quanto riguarda il particolato PM10il bilancio tra aumenti e riduzioni porta globalmente ad una riduzione delle emissioni al ; in particolare si nota un aumento di emissioni legato al riscaldamento residenziale previsione di aumento dei consumi di legna e una riduzione di quelle dei trasporti stradali evoluzione tecnologica dei veicoli e maggiori vendite di veicoli elettrici e ibridi.

Invece le emissioni di NOx risultano in forte calo alsoprattutto grazie al miglioramento dal punto di vista emissivo del comparto trasporti. Nel seguito saranno descritte entrambe le metodologie di stima: quella del source apportionment modellistico sia di tipo settoriale che geografico e quella del source apportionment analitico. Il Source apportionment modellistico settoriale.

Il Source apportionment modellistico geografico. Per indagare il contributo alle concentrazioni di inquinanti, sia primari che secondari, su un determinato territorio ad es.

Il source apportionment analitico al momento risulta quindi una tecnica parallela in grado di rafforzare le valutazioni sul contributo delle sorgenti — almeno nel caso della componente primaria - ottenute dalle simulazioni di source apportionment modellistico. I provvedimenti di natura emergenziale associati al livello del semaforo riguardano prevalentemente il comparto del trasporto stradale, ma anche, seppur in misura inferiore, il comparto del riscaldamento domestico. La nuova Direttiva NEC, in particolare, stabilisce per ciascun Stato Membro gli impegni di riduzione nazionali delle emissioni - prendendo come anno di riferimento il - nel periodo e a partire dal Al contrario, i limiti nazionali di SO 2 non sono mai stati superati.

Analogamente, se si analizzano le previsioni di rispetto degli impegni relativi alil numero di Paesi sale a Skip to content. Details Review Relationships Preview. This Geoportal was built using the Geoportal Server. Please read the Disclaimer and Privacy or Contact Us. Identificatore del File:. Nome dell'Ente:. Sito web:. Arpa Piemonte - Evento alluvionale del novembre I dati derivano da rilievi condotti durante e immediatamente dopo l'evento e da successive analisi fotointerpretative.

Mappa digitale. Altri dettagli:. Guida alla lettura dei dati. Tipo di rappresentazione spaziale:. Dati vettoriali. Indirizzo dell'immagine:. Arpa Piemonte. Punto di contatto. Categoria tematica. Informazioni geoscientifiche. Zone a rischio naturale. Titolo Thesaurus:. Parole chiave:.Salta ai contenuti. Salta alla navigazione. Un ulteriore contributo multimediale consente di mettersi alla prova con un gioco interattivo rivolto ai fruitori della montagna.

Video MeteoVetta Settimanale dedicato agli escursionisti. Video Escursione estiva. Video I temporali e i fulmini.

Video I temporali e i segnali del loro arrivo. Video Windchill. Video Il servizio nivologico. Video Progetto AlpFfirs. Il video settimanale, a cura della struttura di Idrologia ed effetti al suolo del Dipartimento Sistemi previsionali, illustra la situazione generale delle montagne piemontesi: gli eventuali pericoli associati a determinate condizioni meteorologiche e le caratteristiche del manto nevoso, fino al grado di pericolo valanghe.

Arpa Piemonte ha avviato lo studio ed il monitoraggio del permafrost alpino nel e dal ha installato una rete di stazioni distribuite in tutto l'arco alpino piemontese tra i 2. La Fotogallery completa dedicata alla Giornata internazionale della montagna.

Lo stato dell'ambiente in Piemonte: i dati del e del lockdown. Il Piemonte riparte dai dati. Informazioni Accesso Reclami Segnalazioni. Iscrizione AmbienteInforma. Tutti i numeri di AmbienteInforma.

Con ARPA e Regione Piemonte un’alleanza di successo che dura nel tempo

Per anno. Per argomento.Salta ai contenuti. Salta alla navigazione. Arpa Piemonte ha contribuito allo sviluppo di diversi plugin disponibili direttamente nella repository ufficiale di QGIS e di alcune implementazioni che sono state inserite all'interno del core:.

Plugin disponibile per la versione QGIS 1. In fase di adattamento per la versione QGIS 2. Progetto MZS. Progetto CLE. Manuale utente. Manuale editing. Manuale editing delle schede FAST versione 1. Sono disponibili:.

Bakit hinihingal ang buntis

La Banca Dati e gli strumenti realizzati sono stati presentati anche in occasione di alcuni Convegni. Gfoss Lo stato dell'ambiente in Piemonte: i dati del e del lockdown. Il Piemonte riparte dai dati. Informazioni Accesso Reclami Segnalazioni. Iscrizione AmbienteInforma. Tutti i numeri di AmbienteInforma. Strumenti personali Autenticati.

Cerca nel sito solo nella sezione corrente. Ricerca avanzata….

Recent arrests in douglas ga

Chi Siamo L'Agenzia. Albo Pretorio. Organismo Tecnicamente Accreditante. Per gli enti. Per i cittadini. Per gli studenti. Accesso civico.

Bikie brawl burwood

Dati ulteriori. Bandi di gara e contratti. Tirocini formativi. Alternanza scuola-lavoro. Disponibile nel core di QGIS dalla versione 1.Questo sito utilizza cookie tecnici, cookie analytics e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Maggiori informazioni X. Allo stato attuale sono stati campionati e analizzati i suoli di stazioni su maglia sistematica 9x9 km, realizzata su tutto il territorio piemontese, e 3x3 o 1,5x1,5 km realizzate in aree caratterizzate da problemi rilevanti di contaminazione diffusa del suolo. Per quanto riguarda i siti contaminatiArpa effettua il controllo della corretta esecuzione di quanto previsto dai progetti approvati nelle diverse fasi del procedimento di bonifica, compresa la valutazione dei dati analitici prodotti dai soggetti obbligati e le analisi sui campioni di controllo.

Arpa Piemonte costituisce uno dei nodi della " LIFE KTE EnvHealth Network " istituita per facilitare l'uso di strumenti condivisi, per scambiare e diffondere risultati scientifici, effettuare ricerche, sviluppare e testare modelli e strumenti per lo scambio di conoscenze su ambiente e salute, supportati dal contributo teorico e pratico della sociologia, dell'antropologia, delle scienze dell'informazione e della comunicazione.

Il PMA segue un'articolazione temporale funzionale a seguire e rappresentare lo stato dell'ambiente in tutte le fasi; i punti di misura rimangono stabili ma le caratteristiche delle misure effettuate per le diverse componenti possono in variare in funzione degli impatti attesi frequenza osservazioni, durata, numero parametri, ecc.

Anche la legge n. Approfondimenti: Grandi opere, un controllo a tutto campo. Per effettuare correttamente un monitoraggio ambientale, per ciascuna matrice interessata occorre in primo luogo individuare specifici parametri analitici selezionati in funzione della tipologia delle lavorazioni effettuate. Tali parametri, per essere valutabili, devono essere caratterizzati da valori soglia in genere desumibili dalla normativa di settore limiti legislativi o autorizzativi o dalla letteratura scientifica.

A livello esemplificativo si cita la valutazione degli impatti dei cantieri a carico della matrice idrica acque superficiali e sotterraneeper la quale sono stati selezionati specifici set di parametri, indicatori di possibile impatto finalizzati alla valutazione delle eventuali alterazioni di carattere quantitativo e qualitativo della matrice.

Per tale ragione il monitoraggio in fase di ante operam deve avere una durata di almeno un anno, in modo tale da poter evidenziare le fluttuazioni stagionali. Per minimizzare i fattori stagionali ricorrenti i dati medi giornalieri ottenuti dalle centraline Arpa scelte, sono stati suddivisi in classi di concentrazione. Fonte: Arpa Piemonte.Questo sito utilizza cookie tecnici, cookie analytics e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Maggiori informazioni X. La regionedensamente popolata oltre 4 milioni di abitantieconomicamente attiva e sede di importanti infrastrutture e reti di comunicazione, risulta fragile nella sua esposizione ai rischi naturali. La secondacaratterizzata da una maggiore dispersione, segue l'allineamento dei massicci cristallini esterni, lungo il Fronte Pennidico.

Le informazioni sono organizzate secondo diversi livelli di approfondimento. Apri la mappa a schermo intero. Il servizio rende disponibile le informazioni estratte dal SIFraP relative a fenomeni franosi di varia tipologia presenti sul territorio regionale. La mappatura completa delle zone del territorio nazionale interessate dalla presenza di amianto deriva dalla Legge n. In particolare le fonti utilizzate sono: la carta geologica regionale redatta a scala Riferimenti normativi Art.

Di seguito si riportano alcuni esempi di siti valanghivi che hanno interagito con le infrastrutture antropiche per un report completo vedi rendiconto nivometrico scaricabile. Le copiose nevicate hanno determinato a fine evento, a 2.

Fonte: Arpa Piemonte. Nelle prime ore del 29 febbraio sono state segnalate ulteriori valanghe spontanee. Graie alle A. In Val Clarea, bassa Val Susa, sono stati documentati alcuni distacchi di valanghe abituali di grandi dimensioni che hanno quasi raggiunto il fondovalle con accumuli a circa 1. Anche nelle Alpi Graie e nelle Alpi Marittime si sono registrati numerosi distacchi di valanghe di medie e localmente grandi dimensioni lungo i canali abituali.

Le valanghe di maggior rilievo sono cadute in testata della Valle Orco nei pressi del tratto di strada che da Ceresole Reale porta a Chiapili e nel vallone del Laitous sopra Entracque.

Al momento aprilela stagione invernale ha fatto registrare 7 incidenti di cui tre mortali figura In particolare il primo incidente del avvenuto il 5 marzo durante le operazioni di pulizia strade in Valle Maira presso la Borgata Palent. Nei giorni 23 e 24 dicembre si sono registrati in Val Vermenagna due incidenti mortali a pochi chilometri di distanza. Tre quinti 97 dei terremoti in Piemonte sono concentrati tra Alpi Cozie meridionali e Alpi Marittimein particolare dalla Valle Stura.

Nella mappa sono rappresentati gli epicentri dei terremoti di magnitudo locale ML maggiore o uguale a 1 rilevati dalla rete sismica regionale nel Consulta la mappa degli ultimi terremoti in Piemonte. Di seguito la descrizione di maggior dettaglio dei singoli eventi. Evento del 2 luglio Nel pomeriggio del 2 luglio un forte temporale ha interessato il chierese, il cuneese meridionale a ridosso dei rilievi e la pianura del novarese: violenti rovesci, grandine di cm e forti raffiche di vento hanno caratterizzato il fenomeno.

Le precipitazioni siano risultate critiche tempi di ritorno oltre i 50 anni per brevi durate ore nelle stazioni in cui sono stati registrati quantitativi maggiori Farigliano Tanaro, Torino Via della Consolata, Robilante Vermenagna.

La quota neve, inizialmente prossima ai 1. In alcuni casi le portate al colmo sono state caratterizzate da tempi di ritorno anche superiori a 50 anni. La piena lungo il fiume Po ha avuto un colmo molto lungo dovuto sostanzialmente allo sfasamento dei contributi dei suoi tributari e una portata con un tempo di ritorno di 50 anni fino a Valenza AL e anni ad Isola S.

Antonio AL a causa del contributo del Tanaro. Nei giorni immediatamente successivi all'evento, Arpa Piemonte, in coordinamento con i settori Geologico, Difesa del suolo e Infrastrutture e Pronto Intervento di Regione Piemonte, ha condotto una serie di sopralluoghi conoscitivi finalizzati alla definizione del quadro degli effetti al suolo.

Tutti i dati rilevati vengono raccolti e sistematizzati all'interno della Banca dati di Arpa Piemonte e messi a disposizione dei vari rilevatori. Dati rilevati da Arpa Piemonte e Regione Piemonte. La strutturazione delle informazioni raccolte permette di effettuare in modo semplice un confronto tra gli effetti di questo evento e quelli passatiad esempio viene riportato quello effettuato preliminarmente sul fiume Bormida di Millesimo, dove le precipitazioni hanno interessato prevalentemente la testata alta del bacino.

Dai primi sopralluoghi effettuati, risulta che molte aree abitate coinvolte dalla piena del '94 sono state risparmiate: l'allargamento delle luci dei ponti ricostruiti, la durata del picco di piena con livelli idrometrici seppur di poco inferiori, la minor presenza di materiale solido in sospensione hanno determinato una minor potenza della piena con effetti minori rispetto all'evento precedente.

El Efecto Foehn

Analogamente ai corsi d'acqua, sono stati effettuati approfondimenti mirati sui fenomeni di versante.Salta ai contenuti. Salta alla navigazione. Approvazione della metodologia tecnico-scientifica di riferimento per l'individuazione degli elementi della rete ecologica regionale e la sua implementazione.

Nelle pagine seguenti viene descritta la metodologia adottata, per la individuazione degli elementi caratterizzanti la Rete ecologica, nelle prime aree studio. Metodologia per l'individuazione degli elementi utili all'identificazione della rete ecologica. Lo stato dell'ambiente in Piemonte: i dati del e del lockdown. Il Piemonte riparte dai dati.

MONITORAGGIO E CONTROLLO

Informazioni Accesso Reclami Segnalazioni. Iscrizione AmbienteInforma.

Nicole baker 2018

Tutti i numeri di AmbienteInforma. Strumenti personali Autenticati. Cerca nel sito solo nella sezione corrente. Ricerca avanzata…. Chi Siamo L'Agenzia. Albo Pretorio. Organismo Tecnicamente Accreditante. Per gli enti. Per i cittadini.

Roblox dragon adventures elements

Per gli studenti. Accesso civico. Dati ulteriori. Bandi di gara e contratti. Tirocini formativi. Alternanza scuola-lavoro. Metodologia per l'individuazione degli elementi utili all'identificazione della rete ecologica 1.

Y2mte 2020

Strumenti utilizzati e basi dati di riferimento 4. Applicazione della metodologia di individuazione degli elementi della rete ecologica 4. Limiti e avvertenze di utilizzo 6. Youtube Twitter Rss.

Chiudi il menu rapido.


thoughts on “3. strumenti utilizzati e basi dati di riferimento — arpa piemonte”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *